Minori: condivido le proposte di Terre des Hommes per evitare la violenza on line

E' inevitabile pensare urgentemente sia a percorsi di formazione per bambini e adolescenti che si apprestano ad “abitare” i social, sia a forme di repressione degli abusi e di tutela dei minori coinvolti più celeri ed efficaci.

E’ assolutamente condivisibile l’appello di Terre des Hommes a rivedere urgentemente le norme sulla violenza on line verso i minori. E va tenuta assolutamente in considerazione la proposta di costituire al più presto un'Autorità Garante dei Diritti degli utenti della Rete e di Protezione dei Minori. Del resto già l’Unione Europea ha invitato ogni paese membro a rafforzare le misure di contrasto alle condotte illecite via social. 

Ormai sappiamo che non possiamo più parlare di virtuale perché quello che succede sui social ha conseguenze sulla vita vera. 

Il lock down ha certamente incrementato le ore che i minori passano da soli sui social, quindi è inevitabile pensare urgentemente sia a percorsi di formazione per bambini e adolescenti che si apprestano ad “abitare” i social, sia a forme di repressione degli abusi e di tutela dei minori coinvolti più celeri ed efficaci.