Da Cismai un'analisi approfondita, tutelare i minori stranieri non accompagnati

Non possiamo più considerare emergenziale il fenomeno dei minori stranieri non accompagnati. occorre un approccio plurale e inclusivo

Il volume, presentato oggi alla Camera, sui minori stranieri non accompagnati del Cismai, Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l'Abuso all'Infanzia è uno strumento preziosissimo per ogni amministratore o politico. 

Il lavoro a cura della vice presidente Maria Grazia Foschino Barbaro, responsabile del Servizio Psicologia dell'ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari costituisce una panoramica multidisciplinare del fenomeno dei minori stranieri non accompagnati che non possiamo più considerare emergenziale ma che impone un approccio plurale e inclusivo. 

Lo scopo è mettere al centro le bambine e i bambini migranti che devono essere messi in grado di partecipare a dei percorsi condivisi. 

Sono 9.131 i minori stranieri non accompagnati presenti Italia e anche io, come Sandra Zampa, sono convinto che dobbiamo investire su di loro e puntare alla loro inclusione per un duraturo progetto per il Paese, che, ricordiamolo, ha un saldo demografico negativo.