Diritto d'autore: comincia l'iter per la riforma

Lavorare sulla riforma della raccolta del diritto d'autore significa anche lavorare sulla tutela dei comparti minori della cultura, sia autori che settori che non sono mainstream (ad es. lirica teatro, giovani autori). E’ fondamentale che si riprenda a lavorare su questo tema in commissione con una prospettiva non legata alle contingenze del momento ma di ampio orizzonte. Mi fa molto piacere che sia stata particolarmente apprezzata la proposta a mia prima firma

Domani cominceremo in Commissione Cultura le audizioni con il direttore generale della SIAE, Gaetano Brandini e riprende anche l'iter parlamentare per la riforma del diritto d’autore. 

E’ importante da un lato perché il settore dei creativi pur essendo una eccellenza italiana e pur rappresentando uno degli asset fondamentali del nostro paese, è in gigantesca crisi e in difficoltà: è quindi indispensabile intervenire non solo per porre rimedio all'attuale crisi ma per provare a riformare una normativa ferma al 1941. 

Dall’altro lato perché lavorare sulla riforma della raccolta del diritto d'autore significa anche lavorare sulla tutela dei comparti minori della cultura, sia autori che settori che non sono mainstream (ad es. lirica teatro, giovani autori). 

E’ fondamentale che si riprenda a lavorare su questo tema in commissione con una prospettiva non legata alle contingenze del momento ma di ampio orizzonte. 

Mi fa molto piacere che sia stata particolarmente apprezzata la proposta a mia prima firma, costruita attraverso l’ascolto degli stakeholders