Agorà PD su “Antimafia a Km 0” con Delrio, Lattanzio, Siani, Viscomi, Nitti, Picierno

Si terrà oggi, dalle 18 alle 21 l’Agorà del Partito Democratico “Per una antimafia quotidiana: partecipazione e comunità democratiche nella lotta alle mafie”, ideata e proposta da Paolo Lattanzio. Obiettivo dell’Agorà è l’elaborazione di 5 proposte concrete, operative, sulle quali nei prossimi mesi potrà lavorare tutta la comunità dell'antimafia sociale.

Si terrà oggi, dalle 18 alle 21 l’Agorà del Partito Democratico “Per una antimafia quotidiana: partecipazione e comunità democratiche nella lotta alle mafie”, ideata e proposta da Paolo Lattanzio, membro della Commissione Antimafia e responsabile del Comitato per le infiltrazioni mafiose in epoca covid anche a seguito di un ampio dibattito nel Circolo Università, Ricerca, Formazione e Cultura di terra di Bari. 

Per Lattanzio, che da tempo si occupa di antimafia e che ha redatto la Relazione sulle infiltrazioni mafiose durante la pandemia, “l’Agorà è uno strumento per tenere alta l’attenzione sulle attività di contrasto alle mafie e per passare dagli allarmi alle proposte”. 

Per questo sarà incentrata sul confronto e il coinvolgimento dei diversi attori sociali, dall’associazionismo, al Terzo Settore, al mondo dell'informazione. 

Oltre a Lattanzio, parteciperanno: Graziano Delrio, Paolo Siani, Antonio Viscomi, Michele Nitti, deputati Pd, Pina Picierno, europarlamentare Pd, Emma Barbaro, giornalista e vincitrice del Premio Livatino, Don Angelo Cassano, Libera Bari, Debora Ciliento, consigliera regionale Pd Puglia, Domenico De Santis, vice capo di gabinetto Regione Puglia, Leonardo Palmisano, presidente Radici Future Produzioni, Rosa Palone, assessora Comune di Buccinasco.

“Così come la chiave di lettura “green” è diventata una discriminante delle politiche locali e nazionali - ha spiegato Lattanzio - la sensibilità antimafia deve tornare ad avere quella centralità che ha caratterizzato importanti stagioni della storia del nostro Paese. Per rilanciare la lotta alle mafie, per costruire una nuova sensibilità diffusa e che parta dai più giovani, è indispensabile partire metodologicamente da due punti fondamentali: costruzione partecipata e dal basso; continuo studio e monitoraggio delle varie forme in divenire del fenomeno mafioso. Il contrasto alle mafie passa inevitabilmente dalla costruzione di un nuovo modello economico e sociale che intervenga sulle disuguaglianze e sulla povertà materiale ed educativa”. 

Obiettivo dell’Agorà è l’elaborazione di 5 proposte concrete, operative, sulle quali nei prossimi mesi potrà lavorare tutta la comunità democratica e dell'antimafia sociale.